Sabato 18 novembre 2017, 14:00 - 17:00

Moda 2017Moda 2017 2


 

Lunedì 15 maggio 2017, 20:30

LE MILLE CANZONI CHE CI HANNO CAMBIATO LA VITA

TALK con Roberta Maiorano 
Scrittrice e giornalista

musica 15

Quando una canzone può cambiare il corso della vita...

Viaggio attraverso le canzoni più importanti degli ultimi anni. Rispolvereremo grandi successi e riscopriremo autori e gruppi famosi.

Roberta Maiorano
Scrittrice e giornalista, ha collaborato con la rivista "JAM" e il quotidiano "L'indipendente", per poi dedicarsi ai libri. Tra le sue numerose pubblicazioni:

  • Le canzoni di Simon & Garfunkel (Editori Riuniti)
  • Lucio Dalla: l'uomo che sussurrava al futuro
  • L'importanza di chiamarsi Eros (Aereostella)
  • e, a quattro mani con Aldo Pedron: Good Vibrations. La storia dei Beach Boys (Arcana).

Sabato 8 aprile 2017, 8:30 - 17:00
MERCATINO
Via Pessina
(di fronte a Läderach), Lugano

Con il ricavato di questa giornata vogliamo sostenere ragazze ugandesi di aree rurali povere, dando loro la possibilità di frequentare la scuola alberghiera Pearlcrest Hospitality Training Centre a Kampala in Uganda.

Questa scuola offre:

  • Corso di formazione alberghiera (2 anni) con certificato professionale
  • Corsi brevi di preparazione e servizio di pietanze e bevande, di pulizia e lavanderia.

 

Uganda 3p    Uganda 2p

 

Questi corsi permettono a giovani donne tra i 17-23 anni di aree rurali povere, di ottenere posti di lavoro nel crescente settore alberghiero. Inoltre i corsi brevi consentono loro di essere economicamente autosufficienti.

Come aiutare?

  • Con CHF 820.- aiuti una ragazza a crearsi un futuro
  • Con CHF 220.- aiuti una donna a sostenere con dignità la sua famiglia

Se vuoi collaborare invia la tua donazione a:

LIMMAT STIFTUNG, Rosenbühlstrasse 32, 8044 Zurigo
Postfinance
IBAN: CH36 0900 0000 8001 0060 3
Swift: POFICHBEXXX
Progetto: Uganda, Pearlcrest Hospitality Training Centre
Deduzione fiscale possibile.

Grazie del tuo sostegno!

Mercoledì 22 marzo 2017, 20:30
GIAPPONE

Annamaria Waldmueller 
Giornalista e scrittrice,

ci racconta un Giappone vissuto in prima persona per molti anni.

Giappone

 

Annamaria Waldmueller è nata a Milano e ha studiato all'll’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove ha conosciuto quello che nel 1966 sarebbe diventato suo marito. Ha avuto due figli e ha vissuto all’estero, in Giappone, per quasi trent’anni.

In campo lavorativo:

  • 25 anni dipendente della NHK – Radio Televisione Nazionale Giappone – Dipartimento Radio, programmi per l’estero. Autrice e speaker per due programmi settimanali di attualità e notiziari tre volte alla settimana.
  • 20 anni, corrispondente in Asia per il quotidiano “Il Giornale” sotto la direzione di Indro Montanelli.
  • Collaborazione con una rubrica settimanale fissa e altri servizi con la popolare rivista “Sorrisi e Canzoni”.
  • Per 5 anni, per ”il Libro dell’Anno” editore De Agostini, autrice degli aggiornamenti su Giappone e Corea.
  • Per la Svizzera: Collaborazione per dieci anni con la Radio della Svizzera Italiana per un programma di 5 minuti settimanale e per 15 anni con il Corriere del Ticino per la pagina di economia diretta da Alfonso Tour.

Mercoledì 22 febbraio 2017, 20:30
LA RESILIENZA. Una forza per vivere

Dr. Psych. Daria Gianella 
Psicologa e Psicoterapeuta FSP

IMG 0486

Domenica 29 gennaio 2017,  ore 16:30

Concerto di beneficenza

spartitopiano

Caroline Doerge Alassio, pianoforte

Federica Cassati, mezzosoprano

Marcelo Marchetti, baritono

Offerta libera

 

Aderendo ad un invito di Papa Francesco, che vuole che si reagisca al problema della migrazione,
aiutando le popolazioni a migliorare le condizioni di vita nei loro paesi di origine, il Centro Culturale
Alzavola si prefigge di

dare un’opportunità a ragazze ugandesi tra i 17-23 anni di aree rurali povere a cambiare la loro vita,
frequentando la scuola alberghiera Pearlcrest Hospitality Training Centre a Kampala, Uganda.

Questa scuola offre:
• un corso di formazione alberghiera di 2 anni con certificato professionale (CHF 820.-)
• corsi brevi di preparazione e servizio di pietanze e bevande, di pulizia e lavanderia (CHF 220.-).

Questa formazione permette a giovani donne di ottenere posti di lavoro nel crescente
settore alberghiero. Inoltre i corsi brevi consentono loro di essere economicamente autosufficienti.

Se vuoi collaborare invia la tua donazione a:

LIMMAT STIFTUNG - Rosenbühlstrasse 32, 8044 Zurigo
Postfinance
IBAN     CH36 0900 0000 8001 0060 3
SWIFT   POFICHBEXXX
Progetto: Uganda, Pearlcrest Hospitality Training Centre

Grazie del vostro sostegno!

Lunedì 28 novembre 2016, 20:30
Penso, quindi clicco.
Educare ad un uso consapevole del web

Stefania Garassini  
Esperta di Teoria e Tecnica delle Comunicazioni Sociali

01

Stefania Garassini 

è laureata in Filosofia con indirizzo in Comunicazioni sociali presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha svolto attività di docenza presso la facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere dell'Università Cattolica del Sacro Cuore nella sede di Brescia, e presso l'Almed (Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo) dell'Università Cattolica di Milano, con cui collabora tuttora, oltre che presso lo Ied (Istituto Europeo di Design) e l'Accademia di Comunicazione di Milano.
È autrice di “Dizionario dei new media” (Cortina, 1999) e coautrice di “I nuovi strumenti del comunicare” (Bompiani, 2001) e, con Giuseppe Romano, di “Digital kids”(Cortina, 2001).
Ha curato le edizioni italiane di “Smart mobs” di Howard Rheingold (Cortina, 2003), di “Google e gli altri” di John Battelle (Cortina, 2006), di "Internet ci rende stupidi?" di Nicholas Carr (Cortina, 2011) e di “Perché la rete ci rende intelligenti” di Howard Rheingold (Cortina 2013).
Nel 1993 ha fondato il mensile “Virtual”, prima rivista italiana dedicata al mondo digitale, che ha diretto fino al 1998. Attualmente collabora con la rivista Domus e con il sito domusweb.it.

Lunedì 24 ottobre 2016, 20:30
Casalinga e/o professionista? Le ragioni di una scelta

Foto 1

Tre mamme a confronto:

Alessandra Zumthor
giornalista, direttrice del Giornale del Popolo, mamma di 2 figli

Susanna Genasci
pedagogista, mamma di 3 figli

Caroline Filippini
maestra di scuola media, mamma di 9 figli

Moderatrice: Flavia Baciocchi, giornalista RSI


Mercoledì 21 settembre 2016, 20:30
BASTA STUDIARE!
MARCELLO BRAMATI e LORENZO SANNA

 

MARCELLO BRAMATI
trentaquatrenne milanese, laureato in lettere e in storia, ora insegna in un liceo classico e scientifico (FAES), ma durante i primi dieci anni di insegnamento ha sperimentato tutti e tre gli ordini di scuola. È tutor di studenti e famiglie e dirigente scolastico. È sposato e padre di Tancredi.

LORENZO SANNA
trentotto anni, ha studiato a Milano e Bologna ed ora è dottore di ricerca in filologia greca e latina ed insegna latino e greco in un liceo classico e scientifico di Milano (FAES). Inoltre è tutor di studenti e famiglie e dirigente scolastico. È sposato e padre di quattro figli.

Insieme hanno scritto il libro Basta studiare! proponendo a studenti e genitori un metodo collaudato per uscire dall‘ansia di compiti ed insufficienze.

 

La presentazione del libro di Lorenzo Sanna e Marcello Bramati, Basta studiare!, è stata al centro della conferenza di mercoledì 21 settembre che si è tenuta presso il Centro Culturale Alzavola.

Forti della loro esperienza di docenti e tutor di studenti e famiglie, i due relatori hanno esposto al vasto pubblico l’efficacia di un metodo che non offre agli scolari soltanto l’opportunità di migliorare le proprie performances scolastiche, ma che punta alla formazione completa dell’individuo.

Basato sulla pianificazione settimanale del tempo, il metodo è una scommessa che si gioca all’interno del triangolo affettivo composto dalla famiglia, gli studenti e gli insegnanti. Richiede pertanto una partecipazione attiva tra le persone coinvolte e la condivisione di obiettivi comuni. I due docenti hanno voluto precisare che lo scopo del libro non è quello di suggerire una semplice ricetta per risolvere alcuni problemi legati all’adolescenza, ma di favorire la collaborazione tra genitori, figli e scuola, in un momento delicato della loro crescita, in cui il confine tra l’autonomia e l’indipendenza non è ancora così nettamente delimitato.

Più che una rassegna sistematica dell’opera, l’intervento di Lorenzo Sanna e Marcello Bramati ha offerto ai presenti, perlopiù genitori, l’opportunità di confrontarsi su concrete difficoltà, suggerendo strategie vincenti per fare sì che la scuola non sia un luogo avulso dalla realtà dei figli ma uno spazio della loro esistenza da armonizzare e integrare con tutte le attività extrascolastiche della giornata.